RISORSE PUBBLICHE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fondo Nazionale per l'Infanzia e l'Adolescenza

articolo 1 della Legge 28 agosto 1997, n. 285

 

Il Fondo Nazionale per l'infanzia e l'adolescenza istituito dalla Legge 28 agosto 1997, n. 285, è finalizzato alla realizzazione di interventi a livello nazionale regionale, locale per la promozione dei diritti, la qualità della vita, lo sviluppo, la realizzazione individuale e la socializzazione dell’infanzia e adolescenza.

Il Fondo in passato veniva ripartito, per il 70% del suo ammontare tra le regioni e le province autonome.

La restanate parte delle risorse era riservata al finanziamento di interventi da realizzare nei Comuni di Venezia, Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Brindisi, Taranto, Reggio Calabria, Catania, Palermo, Cagliari.

Con l’entrata in vigore della Legge 8 novembre 2000, n. 328 i fondi per l’infanzia e l'adolescenza, per una quota pari al 70% del totale, sono confluiti nel Fondo Nazionale per le Politiche Sociali. Solo le 15 città riservatarie hanno mantenuto i fondi inseriti in finanziaria e specificatamente dedicati all’infanzia nella misura del 30%


QUOTA ATTRIBUITA AL COMUNE DI TORINO   
2008 €. 43.905.000,00 Decreto Ministeriale del 29 aprile 2008 €. 3.081.846,45
2009 €. 43.892.317,00 Decreto Ministeriale del 17 settembre 2009 €. 3.071.062,00
2010 €. 39.964.078,00 Decreto Ministeriale dell'11 marzo 2010 €. 2.805.219,00
2011 €. 35.188.814,00 Decreto Ministeriale del 25 maggio 2011 €. 2.470.026,68
2012 €. 39.960.000,00 Decreto Ministeriale del 24 febbraio 2012 €. 2.804.933,02
2013 €. 39.167.000,00 Decreto Ministeriale del 14 febbraio 2013 €. 2.749.269,56
2014 €. 30.688.000,00 Decreto Ministeriale del 28 luglio 2014 €. 2.154.297,60



Fondo nazionale per l'infanzia e l'adolescenza per l'anno 2016

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale (G.U Serie Generale n. 217 del 16.09.2016) il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali avente ad oggetto il Riparto del Fondo nazionale per l'infanzia e l'adolescenza per l'anno 2016, in favore dei Comuni c.d. «riservatari».

Al Comune di Torino assegnati €. 2.021.338,80.

Scarica l'allegato
 
Fondo nazionale per l'infanzia e l'adolescenza per l'anno 2014

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale (G.U Serie Generale n. 248 del 24.10.2014) il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali avente ad oggetto la ripartizione delle risorse finanziarie afferenti al Fondo nazionale per l'infanzia e l'adolescenza finalizzato alla realizzazione di interventi nei comuni riservatari, di cui alla ex lege 285/1997, per l'anno 2014

 

Al Comune di Torino assegnati €. 2.154.297,60.

Scarica l'allegato
 
Fondo nazionale per l'infanzia e l'adolescenza 2013

La legge 28 agosto 1997, n. 285 ha istituito il Fondo nazionale per l’infanzia e l’adolescenza suddiviso tra le Regioni (70%) e le 15 Città riservatarie (30%).

Successivamente, la legge finanziaria 2007 (legge 296/2006) ha disposto, all'articolo 1, comma 1258, che la dotazione del Fondo fosse limitata alle risorse destinate ai comuni riservatari, e venisse determinata annualmente dalla Tabella C della legge finanziaria.

Il restante 70% per cento del Fondo per l'infanzia e l'adolescenza, destinato alle Regioni, continua a confluire, indistintamente, nel Fondo nazionale per le politiche sociali (per una analisi puntuale dei Fondi dedicati alle politiche sociali si rinvia alla scheda di approfondimento Fondi per le politiche sociali).

Oggi le 15 Città riservatarie- Bari, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Taranto, Torino, Venezia - rappresentano un laboratorio di sperimentazione in materia di infanzia e adolescenza.

Il trasferimento delle risorse avviene con vincolo di destinazione, quindi i finanziamenti della legge 285 sono collegati alla progettazione dei servizi per l’infanzia e l’adolescenza. La legge di stabilità 2013 (legge 228/2012) destina 39.600.000,00 di euro al Fondo, prevedendo quasi identici stanziamenti per il biennio 2014-2015.

 
Determinazione Dirigenziale 8 luglio 2005, n. 162

D.D. 8 luglio 2005, n. 162

sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 42 del 20 ottobre 2005 è stata pubblicata la Determinazione Dirigenziale 8 luglio 2005, n. 162: "Riparto tra le Province dei fondi destinati al finanziamento dei progetti di cui alla L. 285/97 (cap.11945/2003)". - €. 2.033.140,06

 
Deliberazione della Giunta Regionale 4 agosto 2000, n. 6-734

D.G.R. 4 agosto 2000, n. 6-734

sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 35 del 30 agosto 2000 è stata pubblicata la Deliberazione della Giunta Regionale 4 agosto 2000, n. 6-734: "Attuazione Legge 28 agosto 1997, n. 285, recante “Disposizioni per la promozione di diritti e di opportunità per l’infanzia e l’adolescenza”. Obiettivi, criteri e procedure relativi al secondo triennio di applicazione".

 


free pokerfree poker
Sito realizzato da Gianni Zillante by JOOMLA

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento: privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information